fbpx
Turismo, perché investire nei social? - San Lio Trade
16245
post-template-default,single,single-post,postid-16245,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-13.1.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive

Turismo, perché investire nei social?

turismo e social

Turismo, perché investire nei social?

Negli ultimi anni i social network hanno cambiato radicalmente molti aspetti della nostra vita quotidiana.
Siamo sempre più connessi, portati a condividere esperienze e pensieri e a ricercare, giornalmente, informazioni che si riveleranno importanti per le nostre decisioni.

Anche nel turismo, come in tutti gli altri ambiti, i social network sono decisivi nella scelta di un prodotto o di un servizio, ed è per questo che iniziare ad investire in questo settore si rivelerà sicuramente proficuo per le vostre attività.

Come cerchiamo un viaggio?

Se in passato eravamo soliti andare in agenzia o farci consigliare dagli amici, oggi l’idea vacanza viene dal mondo dei social network! L’89% dei Millennials cerca ispirazione seguendo i post dei coetanei, soprattutto su Instagram, e la condivisione delle proprie foto è un’attività costante che coinvolge la quasi totalità dei giovani. Un immenso catalogo di  esperienze e di luoghi, generato dagli utenti in modo spontaneo e senza artifici, conferisce autenticità al contenuto e al momento vissuto ad esso collegato.
Le recensioni di appartamenti e strutture alberghiere vengono sempre prese in considerazione nella scelta del viaggio, sono di facile reperibilità e spesso si accompagnano a fotografie che danno ancora più potere e fondamento al messaggio lasciato.

Cambiano le modalità di assistenza ai clienti

Telefonate, email, posta, oggi gli utenti preferiscono immediatezza ed esposizione del proprio messaggio ed è più probabile che un cliente chieda un’informazione su facebook ed utilizzi i social anche come canali per i propri reclami. Compagnie aeree,  hotel, agenzie, cercano di rispondere in maniera tempestiva ma è importante che la gestione dell’assistenza clienti riesca a parlare un nuovo linguaggio che è proprio dei social.
I servizi tradizionali si spostano quindi sul digitale, a corredo di un’offerta offline che, nel caso delle agenzie di viaggi, è ancora forte soprattutto su pacchetti vacanze e crociere.

Interagire con la clientela

Grazie alla geolocalizzazione, l’uso di tag e hashtag, mention e check-in, oggi è semplice seguire i nostri clienti o possibili ospiti sui social network. Questo apre un vero e proprio mondo in cui la nostra attività è parte integrante dell’esperienza turistica del consumatore. Possiamo commentare, interagire, individuare i clienti con le migliori doti comunicative e “ingaggiarli” nella nostra comunicazione.

Aspetti fondamentali

I clienti popolano i social network ed è lì che raccontano esperienze e ricercano ispirazione. Interagiscono con i contenuti, entrano in contatto con le offerte e con lo storytelling del settore travel.
È importante chiedersi cosa state comunicando, costruire un’identità online che sia calzante e positiva, emozionare nel racconto di chi siete e cosa proponete.

Certo, non è semplice, e spesso all’interno del team di lavoro  non ci sono figure altamente digitalizzate. Proprio per questo è importante affidarsi a specialisti del settore che conoscono dinamiche e nuovi linguaggi, e possono rendere il messaggio attrattivo e performante in base agli obiettivi che si vogliono raggiungere. Un buon digital strategist, in accoppiata ad un social media manager, saprà individuare i giusti canali in cui investire e i social da presenziare, elaborerà un piano editoriale che possa coinvolgere i vostri clienti e li porterà sapientemente verso la conversione.

I social inoltre non servono solo ad interagire con i nostri clienti ma sono utili anche per trovarne di nuovi. Il potere visivo della comunicazione è enorme e, molto spesso, un buon video su YouTube può fare la differenza.

Il consiglio è quello di non perdete l’occasione di essere presenti per i vostri clienti e per tutti i viaggiatori di nuova generazione.

I social vengono utilizzati prima, durante e dopo ogni viaggio e voi potreste essere protagonisti di questo grande racconto.

No Comments

Post A Comment